martedì 3 settembre 2013

Sempre alla scoperta di questa città

Potrei farvi un indovinello e chiedervi in quale parco della California ci troviamo... ma credo che difficilmente riuscireste a dire che ci troviamo proprio in città, a San Francisco!
Questa cascata è nel Golden Gate Park, un parco davvero enorme che è di poco più grande del Central Park di New York, per darvi un'idea. Si trova nella zona nord ovest della città e si estende verso l'Oceano Pacifico per 5 lunghi chilometri.
Qui sotto vedete una foto del parco e della City da un punto di vista sopraelevato, sull'Oceano.
Immagine presa da qui
Pensate nel Golden Gate Park ci sono più di un milione di alberi e 10 sono i chilometri di piste ciclabili che lo attraversano: ecco perché si tratta del posto ideale per andare in bicicletta e respirare aria buona in città! 
Qui di seguito vedete la mappa del parco.
Mappa da qui
Ieri, visto che qui in America era il Labor Day ovvero la Festa del Lavoro, ne abbiamo approfittato per tornare ad esplorare il Golden Gate Park: del resto, non si finisce mai di scoprirlo! (è sempre qui che avevo visto sbocciare le calle la scorsa primavera, ricordate?).

Golden Gate Park
Abbiamo passeggiato lungo un fiume che scorre attorno alla Strawberry Hill, una collina molto ripida che offre splendide vedute sulla città... sempre che si abbiano gambe e fiato per arrivare fino in cima!
In alternativa, ci si può limitare a seguire due diversi sentieri di facile percorrenza: uno segna la circonferenza alla base della collina stessa e un altro segue invece il fiume dalla parte opposta. Due ponticelli offrono il collegamento tra le due vie. 
Golden Gate Park

Se invece si preferisce godersi il panorama dall'acqua, si può noleggiare un pedalò o una piccola imbarcazione per attraversare il fiume e arrivare pian piano, gustandosi il lento scorrere dell'acqua, ad uno dei laghi artificiali che si trovano numerosi nel parco. 
Stow Lake - Golden Gate Park





Lo Stow Lake in particolare, lo vedete qui accanto, mi piace molto perché è completamente immerso nel verde. Cambia molto il paesaggio da una stagione all'altra, ma ciò che rimane costante è il fascino di questo luogo silenzioso abitato principalmente da anatre e gabbiani.
Chinese Pavilion - Golden Gate Park







Su uno dei lati del lago, vi è il Chinese Pavillion, una pagoda tipicamente orientale che è stata donata a San Francisco dalla città di Taipei nel 1981. 
Le colonne rosse sostengono il tetto verde chiaro, interamente dipinto nella parte interna, ma la cui decorazione si coglie solo una volta varcata la soglia.  
Chinese Pavilion - Golden Gate Park





Saliti i pochi gradini che conducono all'interno della pagoda, ci si trova immersi in un setting di sapore pienamente orientale ed è piacevole godersi la vista sul lago seduti su una delle seggioline in pietra al centro oppure su una delle panche rosse attorno. La luce pomeridiana di ieri offriva un'aurea speciale a questo posto che già di per sè è molto affascinante...





Lasciatoci lo Stow Lake e il Chinese Pavilion alle spalle, abbiamo deciso di attraversare tutto il parco nella sua lunghezza per arrivare a Ocean Beach, una delle spiagge più grandi della città che si affaccia sull'Oceano. 
Ocean Beach
Solitamente questa spiaggia è terribilmente ventosa, così ventosa che è difficile starci senza rimanere sotterrrati dalla sabbia. Ideale per gli aquiloni quindi (anche se devono essere ben fatti per resistere!), ma di certo non per un po' di riposo al sole! 
Ieri invece, incredibilmente, siamo potuti rimanere per qualche ora a riva. L'acqua era gelida, come sempre, ma si trovava un certo piacere nell'immergere i piedi sotto ad un sole particolarmente caldo. 
Ecco quindi che cosa può offrire San Francisco, anche avendo solo poche ore a disposizione per girarla e una bicicletta che aiuta negli spostamenti!
Alla prossima esplorazione


 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...