Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2015

Voci italiane a San Francisco # 12

Immagine
Oggi la rubrica "Voci italiane a San Francisco" compie un anno! Nel mese di novembre del 2014 abbiamo cominciato insieme questa avventura che ci ha portati, mese dopo mese, ad incontrare e ad ascoltare le voci di molti italiani che vivono o che sono passati da San Francisco.  San Francisco, Golden Gate Bridge Ricordo che l'idea di creare questa rubrica mi venne dopo aver incontrato Costanza , una ragazza napoletana che aveva deciso di realizzare un sogno: venire in California e trascorrere tre mesi della sua vita a San Francisco insieme al fidanzato. Perché? Per sperimentare una vita diversa, per lasciarsi alle spalle l'Italia per un po', per aprire il cuore e la mente ad una esperienza come questa, che potenzialmente, puo' davvero cambiarti la vita...  Le parlai e mi accorsi che la sua percezione della città, dopo qualche settimana qui a San Francisco, era in parte diversa dalla mia, che qui ci vivo ormai da tre anni.  Mi accorsi che il suo sguar

Due

Immagine
Mi sembra fosse ieri che ti guardavo con gli occhi pieni di meraviglia e ti sfioravo appena con la punta delle dita, pur tenendoti stretto forte a me.  Eppure sono passati due anni da allora, da quel giorno in cui, alle 10.57 del mattino, io ti ho visto per la prima volta . Ti ho visto e ti ho ammirato e, da quel momento, non ho più smesso di guardarti... e di amarti perdutamente. Tu sei quanto di più speciale avrei potuto immaginare per la mia vita. Sei la gioia più profonda e vera. Sei il sorriso sincero. Sei la luce del sole che illumina i miei risvegli e le mie giornate. Ti vedo correre e sfrecciare sul tuo monopattino e non mi capacito di quanto in fretta sia passato il tempo e di quanto velocemente tu stia crescendo.  Ogni tanto mi chiedo che fine ha fatto quel fagottino di 5.3 kg, tutto guance, che ho tenuto in braccio per la prima volta in quella stanza di ospedale, che ricordo inondata di luce.  Me lo chiedo e sorrido, con un velo di malinconia sulle labbra per quel

Racconti di Halloween a San Francisco

Immagine
Halloween mi piace, ve lo raccontavo qui . In Italia non l'ho mai festeggiato, forse perché "ai miei tempi", cioé tra gli anni Ottanta-Novanta quando ero piccola, non era poi una festa così famosa e non era nulla se paragonata alle celebrazioni religiose dei Santi e dei Morti negli stessi giorni.  Ma poi nel 2012 ci siamo trasferiti in California...  Il primo anno non è cambiato praticamente niente per quanto riguarda il mio rapporto con questa festa. Ero qui già da un bel po' di mesi, ma di Halloween me ne sono altamente fregata: lui è arrivato, io non sapevo ancora bene che cosa significasse negli States e sono rimasta totalmente indifferente anche all'entusiasmo delle amiche che lo volevano festeggiare. In pratica, ho fatto finta che questa festa non esistesse. Eppure... ricordo perfettamente la curiosità che avevano generato in me quegli urletti di paura dei bambini sentiti per le strade del mio quartiere per tutto il pomeriggio. Il mago trapana-panze I