giovedì 26 luglio 2018

La bellezza a Los Angeles

Quando cresci in Italia la bellezza la trovi ovunque. 
E' lungo le strade che percorri quotidianamente, è nei musei che stanno lì ad aspettare la tua visita e tu continui a rimandare perché comunque sai che quelle collezioni d'arte resteranno lì a lungo. E' nelle piazze dove incontri gli amici per l'aperitivo, è negli ambienti dove studi o lavori. 
La bellezza in Italia fa parte della tua vita. E' l'aria che respiri, è il cibo che ti nutre e ti fa diventare grande... La bellezza ti prende la vista e occupa ogni angolo dello spazio che ti circonda. 
La bellezza diventa lì talmente familiare che non ti accorgi più di lei. Non la vedi più. La dài totalmente per scontata. Così come dài per scontata quella vista sul Duomo, quello scorcio sul ponte medievale che porta verso il centro, la vista sul fiume, il parco alberato, le chiese e i palazzi che nascondono così tanta storia dietro a quelle pesanti pietre... 
Tutto è sempre stato lì e ci aspettiamo che resterà lì a lungo, tanto che gli occhi non lo notano più.
Qui a Los Angeles invece la bellezza la devi andare a cercare... 
Non è lungo le strade che percorri quotidianamente, che sono assolate e trafficate e sono talmente lunghe che non ne vedi la fine. La bellezza qui non è nell'aria che respiri, che è secca e calda. 
La bellezza non la trovi ovunque tu vada... Non è sulla strada verso il supermercato. Non è lungo la strada verso il lavoro. Non è nemmeno nel parco dove porti i bambini a giocare, anche se lì puoi godere di un altro tipo di bellezza, che consiste nel vedere i tuoi bambini crescere. 
Los Angeles, California
Certo la puoi trovare in un dettaglio: in uno scorcio particolare, su un'altalena abbandonata in un giardino, in un albero dalla folta chioma, nel cielo senza nuvole per quasi tutto l'anno, sulla strada fiancheggiata da palme esili e altissime che porta verso casa...
Ma la bellezza a Los Angeles non è così scontata! 
Devi percorrere miglia e miglia nel "deserto cittadino" prima di arrivare davanti all'acqua dell'oceano. Lì sì che trovi la bellezza naturale, le belle spiagge e quelle onde imponenti che ti attirano e ti spaventano allo stesso tempo. 
Oppure devi lasciarti alle spalle la città e guidare verso l'interno, verso i parchi naturali, i laghi, le montagne, i deserti... e davvero avrai l'imbarazzo della scelta nel trovare la bellezza naturale californiana con tutte le sue sfumature.
Ma a Los Angeles la bellezza la devi andare a cercare. Sta nascosta nei centri d'arte, nei musei, nelle grandi biblioteche, nei giardini privati... In questi posti noi europei possiamo trovare un tipo di bellezza che si avvicina ai nostri standard... 
Getty Museum, Los Angeles
Mi ritengo veramente tanto fortunata a fare ricerca, per lavoro, in centri come il Getty o la Huntington Library di San Marino perché in questi luoghi posso tornare a respirare la bellezza. Sento proprio i miei polmoni riempirsi per accogliere una volta ancora quelle particelle di ossigeno che mi arrivano dal trovarmi in un luogo che mi restituisce pace al cuore, che mi offre acqua fresca dopo giorni nel deserto. 
Arrivare in un luogo bello per riempirsi gli occhi di bellezza è una cosa di cui ho bisogno nella mia vita quotidiana. E qui a Los Angeles non è una cosa che posso dare per scontata, perché non incontro la bellezza per caso, andando al lavoro... non è una cosa che succede da sola. La bellezza qui la devi andare un po' a cercare: è nascosta e si fa desiderare... e fortunatamente io la trovo proprio in quei luoghi dove vado a lavorare! 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...