Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2015

Il messaggio nella bottiglia

Immagine
Rockaway Beach, Pacifica CA Ero su questa spiaggia dalla sabbia nera questa mattina. Mi sono lasciata alle spalle il caldo che ha investito San Francisco in questi giorni, ho guidato per 16 km verso sud e sono arrivata qui, di nuovo davanti all'oceano. Cammino verso l'acqua, per osservare più da vicino le onde, e sulla battigia il mio passo si ferma.  Vedo sulla sabbia, poco oltre la sabbia bagnata dall'acqua, una piccola bottiglia di vetro per terra.  E' una bottiglia piccolissima. Di vetro. E contiene una striscia di stoffa arrotolata stretta. E' stata chiusa con un tappo di sughero minuscolo che deve aver protetto il messaggio dall'acqua se, nonostante le gocce di umidità all'interno, riesco comunque ad intravedere dei caratteri scritti bene a penna sulla stoffa. Gli occhi mi brillano con l'entusiasmo della bambina che ancora vive in me. Uno dei miei sogni si realizza oggi, così, nella maniera più inaspettata. Ho sempre desiderato da bamb

Multilinguismo

Immagine
San Francisco è una città internazionale nella quale convivono etnie e culture diverse. Per questo motivo il nostro vivere qui ci sta dando l'opportunità di entrare in contatto non solo con gli americani e la loro cultura, ma anche con persone provenienti da varie parti del mondo, persone che parlano lingue differenti e che hanno una forma mentis diversa dalla nostra. 
 Immagine presa da linguedidomani.blogspot.com Tutto questo ha un certo impatto sulla nostra famiglia tutta, ma forse gli effetti più evidenti li noto su Tegolina che al momento, a 21 mesi suonati, pare capisca ben 4 lingue diverse ! Ancora non parla lui, ma si fa capire a suo modo e ogni tanto spara una parola nuova presa variamente dall'italiano o dall'americano.  A casa noi parliamo italiano: siamo stati subito d'accordo con mio marito nel credere che non abbia senso che Teg impari l'americano da noi che siamo due italiani. Nonostante gli studi e la pratica, abbiamo entrambi residu

Voci italiane a San Francisco # 9

Immagine
Rieccoci oggi con la nostra consueta rubrica "Voci italiane a San Francisco". Con grande piacere vi presento Alessandra, una donna, una moglie, una mamma e un'artista, la cui vita è stata segnata da numerosi viaggi e spostamenti. Panama City, la Russia e la Nuova Zelanda sono alcuni dei posti più affascinanti in cui è vissuta prima di approdare qui in California qualche tempo fa. Ora, vive poco più a nord di San Francisco, una città a cui è legata e che le regala numerose avventure, lavorative e non. Ma non aggiungo altro e lascio la parola a lei che di cose interessanti da raccontare ne ha proprio tante! Ti va di presentarti brevemente e di dirci come sei arrivata in questa parte di mondo? Ciao a tutti, mi chiamo Alessandra Centrone Tabachnik, eccomi qua. Vivo nella Bay Area e inizio davvero a sentirmi a casa come se questa terra mi avesse adottato; non che mi senta di appartenere meno all'Italia ma forse sento che il luogo in cui sono nata non era il posto per m