Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2013

Strade, vicoli e colori

Immagine
San Francisco, Clarion Alley Ci sono strade in città, che uno proprio non si aspetta di trovare girovagando in bicicletta. Strade piccole, strette, che forse di notte fanno anche un po' paura, ma che di giorno br illano di luce propria, grazie a quei coloratissimi murales che tappezzano le pareti delle case di legno. Siamo capitati p er caso in questa stra dina che collega Valencia Street a Mission Street , due strade grandi che attravers ano il quartiere di Mission che è famoso appunto per questi murales che si nascondono dietro ad ogni angolo.  Fatto sta che noi questa viuzza proprio n on l'avevamo vista, ma i.  Ed ecco che all'improvvis o, ci siamo ritrovati in un altro mondo.  Fatto di colori. Tanti. E di mond i. Diversi ma vicini.   Clarion Alley Mi sono ritrovata quindi a stu diare i dettagli di questa street art in cui si rintracciano rimandi ai paesaggi de ll'arte primitiva di Rousseau o all'arte pop di Lichtenstein .  Ti

Direzione Half Moon Bay

Immagine
Mappa presa dal sito della contea di San Mateo Per anda re a d Half Moon Bay , si percorre quella strada che da San Francisco scende verso Daly City, puntan do dritto verso l'Oceano Pacifico, segue la cost a , passando per Pacifica , fino ad arrivare ad Half Moon Bay appunto.  Vedete la meta poco più sotto di quella stellina gialla a sinistra, lungo la costa, che indica l'areoporto di Half Moon Bay, un piccolo areoporto dove atterrano velivoli di dimensioni ridotte . Non ci era ancora capitata l'occasione di percorrere que s ta strada . Decidere di andare a vedere la competizione di surf, di cui vi parlavo qualche giorno fa ( qui e ancora qui , se non foste aggiornati ) , ci ha permesso quindi di esplora re questo nuovo percor so e di gustarci nuo ve spettacolari vedute californiane.   Ancora mi sorprendo d i quanto poco basti in California per passare dal fitto brulichio citta dino alla silenziosa landa desolata e ancora non mi capacito di quanto questa landa

Martin Luther King Day 2013

Immagine
Martin Luther King, University of California, Berkeley Oggi negli Stati Uniti si ricorda Martin Luther King in un giorno di festa nazionale a lui dedicato. Festa ufficiale dal 2000, che cade appunto nel terzo lunedì di gennaio.  Molte feste qui negli Stati Uniti non hanno una data precisa ma ricorrono nell'ultimo luned ì di maggio (Memoria l Day) , nel primo lunedì di settembre ( Labor Day ), nel secondo lunedì di ottob re ( Columbus Day ) o nel quarto giovedì di novembre ( Thanksgiving Day ). Di Martin Luther King si potrebbero dire e scrivere tropp e parole e altrettanto numerose potrebbero essere le frasi celebri da ricordare. Ma penso ne possa bastare a nche solo una per commemorare un personaggio che ha davvero fatto la storia.  Ho scelto questa per voi... Every man must decide whether he will walk in the light of creative altruism or in the darkness of destructive selfishness   ( Ogni uomo deve decidere se camminare nella luce dell'altruismo creativo

Mavericks nel giorno perfetto

Immagine
L'oceano, imponente, c on le sue onde, giganti, le scogliere, altissime battute dal vento e accese da un sole talmente caldo da dare il capogiro sotto un cielo che più ter so di così non si poteva immaginare.  E questi grandi campioni capaci di sollevarsi sulla cima di q uesti giganti d'acqua e di scivolare sulle onde sfruttando le correnti più rischiose, attraversandone la curvatura e sfior andone il contorno con le dita per il puro piacere di essere lì sulla propria tavola a surfare, baciati dal sole della California . E chi se la scorda una giornata del genere?   Il mito è diventato realtà oggi!  Per la prima volta abbiamo visto una gara di surf in diretta a Half Moon Bay, a pochi chilometri di distanza da San Francisco. Una gara che mi ha fat to venire la pelle d'oca per l'emozione!  Ecco il vincitore Peter Mel , un quarant atreenne di Santa Cruz, poco distante da qui . Il vincitore (foto presa da http://mavericksinvitational.com/) Il setting

Ma che simpatici questi americani!

Immagine
Quando il gioco si fa duro, gli italiani non si tirano mai, dico MAI, indietro.  Questa è la s toria che vi racconto oggi . Ieri abbiamo trovato lui . Era stato abilm ente piazzato sulla porta di casa nostra, il maledetto.  E ha fatto fare un colpo prima a l marito che, tornato da lavoro, se l'è trovato davant i, e poi a me che, dopo essermi giustamente dimenticata di quello che mi aveva detto il marito, rientrando a casa oggi, me lo sono ritrovata davanti, e ho fatto un colpo p ure io .  Due vittime in due giorni quindi. Ve lo dico: è proprio brutto. Innanzitutto ha il pelo irsuto, che pare proprio vero.  In secondo lu ogo, ha denti aguzzi e pure sporgenti, che sembrano veri.  E ha persino le unghiette, che pure quelle sembrano vere. Ecco, ora la domanda nasce spontanea: "Chi cavolo è che ha pensato di farci questo simpatico scherzetto piazzando questo mostro sulla nostra porticina?"  Un'idea ce l'ho.  Ma ora aspetto che qualcuno si tradi

Perché la California è anche questo

Immagine
Se vi chiedessi quali sono le prime immagini che vi vengono in mente quando pensate alla California, che cosa mi direste? Prima di venire a vivere qui, io avrei detto:  - Sole - Cielo azzurro, limpidissimo - Onde Ecco, p arliamo proprio di onde, e di surf natural mente .  Ma parliamo di questo genere di onde e di questo surf... Foto presa da http://sf.funcheap.com/mavericks-surf-contest/ E non ne parliamo casualmente visto che la prossima domenica ci sarà il Mavericks Surf Contest 2013 a Pillar Point Harbor, Half Moon Bay, a sud ovest di San Francisco .  Grazie alla particolare conformazione del fondo marino a largo della costa in q uesta zona, le onde possono diventare d'inverno veramente molt o potenti e alte dagli 8 ai 24 metri!   Questo non accade sempre e per questo motivo l'ultimo Mavericks Surf Contest ha avuto luogo tre anni fa!   Se ho ben capito , s i tratta di una sorta di festival del surf che ruota atto rno ad una competizione alla quale prende

Messicani a spasso, messicani che spasso!

Immagine
L'altra sera siamo passati a prendere la solita quesadilla al solito messicano. Qui, per risparmiare tempo e denaro, è un'ottima soluzione : una sorta di alternativa all'interminabile serie di kebabbari che si sono moltiplicati nelle città italiane.  Generalmente il messicano non delude: si mangia molto e si spende pure poco rispetto agli standard americani . Il nostro messicano preferito per asporto si chiama El Farolito ed è localizzato nel quartiere di Mission , il centro originario di San Francisco e il quartiere più popolato di messicani.  Quale luogo migliore per gustarsi quindi una vera quesadilla ? Ecco che cosa ci è successo mentre aspettavamo la cena. Arriva davanti al locale lo sceriffo-fo di San Francisco.  Sì, proprio lo sceriffo-fo.  Aveva lasciato a casa il cavallo da far west , optando per una normalissima auto bianca e verde, sulle cui fiancate era ben ribadito il concetto: Sheriff - San Francisco .  La stel la a sette punte , d