giovedì 10 gennaio 2013

Musica-spazzatura e un'orchestra riciclata

Non vi voglio parlare di musica spazzatura nel senso che pensate. Non mi riferirò nè a generi musicali che possono piacere o non piacere, nè a cantanti famosi o a grandi case discografiche. 
Vi voglio raccontare piuttosto la storia di un incredibile progetto nato in Paraguay che ha a che fare con la musica e la spazzatura, appunto. Questo perchè mi sembra giusto sponsorizzare una iniziativa che nasce con ottimi propositi e il blog mi sembra un perfetto strumento di divulgazione che aiuta a lanciare anche messaggi importanti.  

Vi racconto questa storia brevemente allora. 
Siamo nei bassifondi paraguayani, in un villaggio chiamato Cateura, costruito su una discarica nella quale arrivano giornalmente circa 1500 tonnellate di spazzatura, secondo quanto ha riportato l'Unicef nel 2010
Nella stessa discarica vivono circa 2500 famiglie che separano la spazzatura per il reciclaggio per sopravvivere.

Ecco, proprio qui è nata una particolare orchestra giovanile chiamata The Recycled Orchestra. In realtà, non è l'orchestra ad essere riciclata: sono gli strumenti musicali suonati da questi ragazzi paraguayani ad essere creati dalla spazzatura! 
Sì, sono strumenti costruiti a partire proprio dai pezzi di scarto della comunità civilizzata, più o meno civilizzata... Parliamo, per farvi un esempio chiaro, di un violoncello nato da quello che un tempo era un contenitore in latta per l'olio; le chiavi dello strumento stesso sono derivate da attrezzi da cucina, come un piccolo arriccia gnocchi!

Sta girando su Youtube e su Facebook il trailer del documentario intitolato Landfill Harmonic dedicato appunto a questo progetto e che spero vivamente esca presto anche qui a San Francisco perchè non voglio proprio perdermelo.  
Dateci un'occhiata, resterete anche voi impressionati e stupiti di come sia possibile, con un po' di ingegno e di creatività, dare nuova vita e offrire nuove speranze e opportunità a persone che vivono nella povertà e in condizioni disagiate di cui spesso dimentichiamo quasi l'esistenza.  


"People realize that we shouldn't throw away trash carelessly" 
(=la gente pensa che non dovremmo buttare via la spazzatura senza attenzione), dice il direttore dell'orchestra in chiusura del trailer. 
E aggiunge: "Well, we shouldn't throw away people either." 
(=Beh, non dovremmo buttare via nemmeno le persone).
Pensiamoci, pensateci.
E che questa orchestra possa davvero avere un grandissimo successo!
Alla prossima,
Sabina
P.s.: Grazie a Valeria per avermi fatto conoscere questo progetto!

2 commenti:

  1. Mi fa sempre arrabbiare pensare a quante strade diverse si possono percorrere.........riciclo, riutilizzo, decrescita, sobrietà....
    E' emozionante sentire cosa dicono questi ragazzi della MUSICA!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Questa è un'idea davvero fantastica! Spero tanto che il progetto ottenga grande successo!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...