giovedì 2 agosto 2012

Il mago delle bolle

Il mago delle bolle è un personaggio speciale che abita in alcuni parchi della California. Si veste normalmente, per passare del tutto inosservato tra la gente, ma non può passare inosservato, perchè la scia della sua magia si diffonde nell'aria, raccogliendo attorno a sè persone di varie etnie, con storie diverse alle spalle, ma tutte capaci di liberare la mente e di lasciarsi condurre, a passo di danza, dentro questo turbine multicolore. 

Nella saccoccia il mago porta una buona dose di magia: trasparenza, arcobaleno e profumo per dare vita al suo spettacolo. 
Dolores Park - San Francisco
Posa sull'erba verdissima un secchio bianco, pieno di non so che, al quale avvicina le sue lunghe e sottili bacchette legate da una corda bianca doppia che prima intinge nel secchio e poi solleva, divaricandola lentamente per farci passare aria e vento attraverso. Il pubblico si ammutolisce in questo delicatissimo procedimento che genera un clima sospeso, di estatica ammirazione.

E ciò che ne nasce è pura magia... 
Magia di colori e di forme improbabili che si allungano e si accorciano in un baleno, deformandosi continuamente in seguito all'azione del vento. 

Dolores Park
Seguono ai momenti di silenzio dovuti alle bocche spalancate gli "Ooohh... ahhh... uuuuh", e poi sorrisi, risate, grida di giubilo e corse spensierate
Grandi e piccini non sanno resistere alla tentazione di inseguire quelle bolle variopinte. Ne segui il volo a distanza oppure le vedi implodere al tocco delle tue dita...
Acqua e sapone, due pezzetti di legno e corda, e si crea questa magia che richiama l'attenzione dei passanti quasi fosse una melodia incantatrice. 
Una miriade di bolle ti avvolge come una vivace esplosione e lo sguardo si perde nel contarle, nel volerle guardare tutte d'un fiato. 
video

Le rincorri nel vento queste bolle, le insegui a lungo, le osservi, le placchi ma poi, quando non resta che il profumo del sapone nell'aria e ti bruciano un po' gli occhi, ne vorresti subito un'altra per continuare il gioco. 
Dolores Park
Le vedi alzarsi a una a una, prendere il volo, salire sempre più su, finchè il tuo sguardo non le riesce nemmeno più a seguire e vorresti essere lì dentro, in quella bolla che pensi ti possa contenere per un po', per farti esplorare il mondo da un altro punto di vista. 
Poi pensi a quanto è strano che nascano così tremule e delicate, rafforzandosi via via nel procedere del loro cammino, si allontanano coraggiose, combattono contro il vento e gli alberi e si alzano in volo ancora più fiere. 
Poi un alito di vento più forte le mette ancora alla prova e questa volta non ce la fanno e cedono. Allora pensi al valore effimero della vita e questo ti fa un po' paura.

  video
E vorresti che il volo non finisse mai e che tu potessi essere per sempre trasparenza e colore. 
Alla prossima magia,
Sabina

2 commenti:

  1. Ah, sì, che bello, me l'hanno descritto da poco degli amici che abitano vicino a Dolores Park (zona bellissima e poco nebbiosa), ma non avevo mai visto le foto!

    RispondiElimina
  2. Magia delle bolle! Ai compleanni era il regalo per i bambini invitati ed era una festa rincorrere le bolle per il prato! Continuano ad affascinare a qualsiasi età!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...