mercoledì 3 dicembre 2014

Piove, guarda come piove...

Che i californiani non siano abituati alla pioggia è più che evidente! 
Avete presente quando in Italia arriva la neve e le città (tutte tranne Trento e Bolzano dove si spara il sale preventivamente) rimangono bloccate? Auto ferme, traffico congestionato e tutti in ritardo... ecco, praticamente tutto questo avviene a San Francisco quando piove in una versione diciamo meno drammatica.

Non piove spesso da queste parti e negli ultimi anni ci sono stati gravi problemi di siccità che hanno coinvolto la California tutta. Quindi quando arriva la pioggia, ora come ora, è piuttosto benvenuta, anche se... crea dei grossi disagi, specialmente se piove per qualche giorno di seguito come nel caso di questa rainstorm (=tempesta di pioggia) che si è abbattuta su di noi dalla scorsa settimana. 
Le strade, assetate e impolverate da mesi, ricevono queste gocce d'acqua e le respingono immediatamente quasi non riconoscendo questo strano fenomeno. E così si formano imponenti rigagnoli che intasano gli scarichi. La metro stamattina, dopo tre giorni di pioggia, era bloccata proprio per l'acqua. Corse saltate, ritardi, i tram inevitabilmente affollati, tutti che si lamentavano per il servizio scadente... Su Van Ness South, che è una delle fermate più importanti di una delle linee principali, il traffico di tram e metro è stato rallentato dalle infiltrazioni d'acqua. E l'allarme si coglieva nel rigore con cui i conducenti davano le comunicazioni ai passeggeri. All'andata, in orario di punta, sono riuscita fortunatamente a salire sul tram in una delle ultime fermate in cui ha raccolto gente. Eravamo talmente pigiati l'uno contro l'altro che mi sono ricordava di quando usavo i mezzi in Italia per andare a scuola. Avevo come allora lo zaino del mio vicino conficcato nella schiena! :-/ E addirittura per diverse fermate non si è fatto salire nessuno. 
Al ritorno invece siamo stati fermi un bel po' a Powell Station, la fermata centrale, a guardare una flotta di dipendenti della Muni armati di vanghe e intenti a sgorgare i tombini proprio sotto ai binari e davanti ai nostri occhi. Nel frattempo, all'interno del tram venivano date comunicazioni sui ritardi e assicurazioni circa l'imminente partenza. 
Mi sono sentita "in pericolo" ma comunque in buone mani. E nessuno sembrava troppo preoccupato... 

Oggi mi aspetta un altro pomeriggio a casa col pupo! 
Trovare delle alternative alla stanza dei giochi della Maison Jaune in questi giorni di pioggia in cui non si può andare al parco (e di solito noi ci andiamo due volte al giorno!) è un po' difficile, ma non impossibile! Grazie ad una chat aperta su facebook tra le mamme italiane a San Francisco nel gruppo D.I.V.E. MAMME ho scoperto l'esistenza di un museo per bambini ad ingresso gratuito, il Randall Museum, che pare abbia un'area giochi perfetta per queste giornate piovose e anche una sala giochi coperta nell'Eureka Valley Recreational Center, sempre gratuita, poco distante da qui. Pensate, adesso ho persino l'imbarazzo della scelta!  

Eppure trovo inoltre che tutte queste nuvole che coprono quel cielo che siamo così abituati a vedere costantemente azzurro diano un aspetto più reale a questo paesaggio che fa da sfondo alle mie giornate. Quindi ora diventa che io, la donna metereopatica per eccellenza, ho cominciato ad apprezzare la pioggia qui dove non piove praticamente mai! Strana la vita, vero? 
Del resto, per citare una frase che leggevo proprio ieri: Life is a rainbow. You need both the sun and the rain to make its colors appear (= la vita è un arcobaleno. Hai bisogno sia del sole che della pioggia per fare apparire i suoi colori). Quanta verità in così poche righe!   

7 commenti:

  1. Che bella frase!
    Noi qui in Italia siamo alla terza settimana di fila di pioggia. Noi abituati a vivere al caldo del Kuwait stiamo veramente soffrendo questo tempaccio italiano. Che noia tenere i nostri bimbi chiusi in casa e non poterli portare al parco a correre e divertirsi.

    RispondiElimina
  2. Mi sembrava parlassi di Roma con la storia delle metro che chiudono con la pioggia. :D

    Bellissima la frase finale, davvero e' cosi'!

    RispondiElimina
  3. Dopo un Inverno piovoso, una Primavera Piovosa, un'Estate piovosa, ora abbiamo un Autunno piovoso.
    Un clima così persistente influisce molto sull'umore

    RispondiElimina
  4. Mi consola che i disagi avvengono anche negli States e non solo in Italia dai ;-) Spero che a Genova abbia smesso di piovere,, i nervi sono a dura prova!!

    RispondiElimina
  5. Saluti dalla città della pioggia. Qui un giorno di sole è un'eccezione.
    Quando la Tremendazza aveva un anno (come ora Tegolina) fuori c'era taanta neve (a Sondrio) . O la imbacuccavamo o le facevamo fare i giri nel passeggino dentro casa.

    RispondiElimina
  6. Ah quindi non solo Miami ma pure SF e' identica a Roma! E infatti entrambe non sono America :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...