martedì 8 gennaio 2013

Tutta colpa del pandoro!

Non vi preoccupate, non è successo niente di grave: abbiamo solamente rischiato di dare fuoco alla Maison Jaune che, se non lo sapeste, è fatta interamente di legno, come la maggior parte delle case qui a San Francisco. 








Volevamo scaldarci una fettona fettina di pandoro nel fornetto risalente alla guerra del '15-'18, che ci è stato gentilmente rifilato regalato dalla nostra prima padrona di casa e, completamente presi da una accesa discussione, ce lo siamo dimenticato sul fuoco
Mica che fossimo dall'altra parte della nostra immensa dimora. 
No! No! 
Eravamo seduti a due passi dal fornetto malefico. E per fortuna, mi viene da pensare!
Sapete com'è l'Amour, si parla, si parla, si parla... e non si smetterebbe mai di parlare. E guardandoci negli occhi, non abbiamo più pensato ad altro. 
Solo che ad un certo punto, una fiamma più grande delle altre ha evidentemente attirato la nostra attenzione. 
La fetta di pandoro si era incendiata nel fornetto e quello si era trasformato in una sorta di bocca infernale dalla quale uscivano fiamme e fumo a più non posso. 
Riusciamo con grande maestria a staccare la presa, per cominciare. Ci guardiamo allarmati mentre tutto continua a bruciare, rischiando di incendiare la cucina lignea Ikea. 
Pensiamo allora di gettare dell'acqua, tanta acqua, ma la mia grandissima esperienza in materia - all'età di 10 anni avevo assistito all'incendio della cucina causato dalle patatine fritte cotte a fiamma piuttosto alta dalla mammina - ho optato per lo strofinaccio per sedare il fuoco. 
Parevo proprio un'abile spadaccina. Peccato che in mano reggessi solo una misera pezzuola. 
Non è stato facile, lo devo dire. 
La fetta di pandoro si era tramutata in un carbone ardente ma a suon di fioretto/strofinaccio, ce l'abbiamo fatta.
Non vi dico quanto fumo in cucina.
Tanto.
Non vi dico la puzza.
Tanta, pure quella.
Non vi dico il pandoro che fine ha fatto. 
Carbonizzato.
E il fornetto?
Quello funziona benissimo.
Al prossimo incendio quindi,
Sabina

9 commenti:

  1. non è scattato l'allarme antincendio? Ho notato che in America quasi tutte le case lo hanno...infatti ho sempre il terrore di fare qualche danno :)

    RispondiElimina
  2. A quanto pare non abbiamo l'allarme anti-incendio!
    Dovremmo preoccuparci? :-/
    Cominciamo con l'eliminare il pandoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no no meglio non averlo altrimenti sarebbe scattato di sicuro! Tra l'altro una volta ho letto un articolo sul fatto che nonostante la maggioranza degli americani abbia l'allarme antincendio in casa,quasi nessuno sostituisce le batterie una volta scariche, il che lo rende quindi inutile :)

      PS complimenti per il blog...e siamo sullo stesso fuso :)

      Elimina
    2. L'efficienza americana è tutta apparenza! ;)
      Grazie per i commenti, sempre apprezzati!

      Elimina
  3. Sempre detto che il panettone è meglio del pandoro!...... momenti di terrore immagino!
    Tutto è bene quel che finisce bene m io il fornetto lo lascerei perdere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, sul fatto che il panettone sia meglio, sai che avrei da obiettare!
      Per quanto riguarda il fornetto, stiamo vedendo se ci riprova... e poi decideremo sul da farsi!

      Elimina
  4. Oddio, che paura! Anch'io volevo chiedere dell'allarme antincendio. Il nostro suona sempre a sproposito, tipo che non è possibile fare le bruschette.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, almeno tu ce l'hai!
      Dobbiamo chiedere ai padroni di casa... ma quelli fuggono sempre quando si parla di dover sistemare qualcosa! :-/

      Elimina
    2. Anche la nostra padrona di casa è tirchissima, però questo aggeggio non ha un gran costo, è obbligatorio e soprattutto potrebbe salvargli la casa!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...