martedì 25 dicembre 2012

Babbo Natale, I love you!

Babbo Natale legge il mio blog!
Sì, signori. 
Anch'io sono allibita, eppure posso provare quel che dico.
Ho ricevuto uno degli oggetti che vi avevo presentato nell'ormai mitica e leggendaria rubrica "Ma come ho fatto a vivere senza?". 
A questo punto, immagino siate curiosi di sapere se abbiamo già gonfiato la renna alta 6 metri; o se al momento mi trovo comodamente seduta sulla mia nuova poltrona da letto e sto sorseggiando una bibita con la cannuccia smontabile e rimontabile, maneggiando nel frattempo la bacchetta magica per cambiare canale alla tv; e tutto questo, naturalmente, senza bisogno di reggermi il cappellino dei Giants con la mano, perchè possiedo il gancetto reggi-cappello.  
Beh, niente di tutto questo.
Babbo Natale ha ben pensato di portarmi qualcosa di veramente utile, una di quelle cose che quando le possiedi, non riesci più a spiegarti come tu abbia potuto vivere senza. 
Siete pronti a sapere? 
Vi presento.... pep-pe-re-peeeeeeee (=maestoso squillo di trombe, traduco per chi non avesse una fervida immaginazione!)...
 ... il mio nuovo avocado slicer o, per dirla all'italiana, il mio nuovo pela-avocado!!! Quanto è bello con la sua cresta punkettara color verde bottiglia.
In quel lontano 14 dicembre, se ben ricordate, lanciai un grido al cielo invocando Babbo Natale affinchè mi mandasse questo bel dono... Non so come, non so in che modo, ma il dono è arrivato alla Maison Jaune e ora io sono la donna più felice d'America!
Il primo Natale in terra straniera è trascorso a suon di videochiamate verso e dall'Italia, durante le quali, ovviamente, si è mostrato l'uso del nuovo prezioso oggetto. 
Si sono salvate dallo spettacolino circense solo le bloggettare italiane sparse qua e là per l'America, conosciute proprio oggi in una videochiamata che ha riunito una serie coloratissima di donzelle espatriate. Le ho volute risparmiare... sapete com'è, è la prima impressione quella che conta! 
I parenti e gli amici italiani invece non sono stati risparmiati perchè con loro non c'è più nessuna vergogna. E loro, di risposta al nostro teatrino ambulante, hanno mostrato grande interesse per queste quattro mosse, che con grande maestria abbiamo eseguito a più riprese. 
1. Incidi.
2. Picchetta.
3. Stappa.
4. Affetta.
Quattro azioni che mi renderanno felice ogni qualvolta avrò un avocado da pulire. Dovreste proprio vedere quanto siamo bravi!
Che dire, allora? Babbo Natale: I love youuuuuuuuuuuu!!!
Alla prossima,
Sabina    


8 commenti:

  1. non l'abbiamo visto in azione, ma cmq lo abbiamo visto!
    [e abbiamo visto pure i biscotti, slurp!]

    RispondiElimina
  2. Niente siparietto per voi perchè ero ancora un po' vergognosetta! ;)
    Ma se insistete, al prossimo hangout, intrattengo pure voi!
    Ma i biscotti non li trovi lì a San Diego???

    RispondiElimina
  3. Babbo Natale è sempre Babbo Natale.........!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parole sante!
      O parole da Santa (Claus)!
      =)

      Elimina
  4. me lo sono perso! sara' stato quando mi sono auto bloccata? :/ tecnologia vieni a me! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho mostrato solo per qualche secondo, forse proprio mentre tu non eri collegata, ma comunque lo vedi meglio qui in foto!

      Elimina
  5. Ciao Sabina! Complimenti per il tuo blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nereo! E benvenuto tra i miei lettori! ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...