martedì 6 novembre 2012

Buon onomastico!

Pare sia veramente arrivato il fatidico giorno delle elezioni: Barack Obama versus Mitt Romney, e noi tutti qui a guardare, in trepidante attesa del risultato. 
Ma visto che non abbiamo diritto di voto e quindi non abbiamo parte attiva nella questione, ci lasciamo andare ad altri ragionamenti di carattere decisamente più italiano. 
E parliamo un po' di santi e onomastici visto che oggi a San Francisco festeggiamo san Leonardo!
Ho scelto per l'occasione una foto tratta dal sito del Comune di Monopoli (ecco qui la fonte) che ritrae la cripta di San Leonardo, XIII secolo. Un altro dei tesori nascosti della nostra bella Penisola che merita di essere esplorata tutta!
Festeggiamo san Leonardo nel senso che a casa nostra si festeggia! Stiamo pensando di andare a cena fuori questa sera per provare il sushi in uno dei locali più rinomati della città. Ci pareva una buona occasione...
Io però oggi mi chiedevo se qui in America saprebbero rispondere ad una mia ipotetica domanda: "Sai che cosa significa onomastico?". Presumo che i cristiani cattolici lo saprebbero dire, ma chissà se ne festeggiano la ricorrenza, se fa parte delle loro usanze insomma.  
In alcune regioni d'Italia mi risulta che l'onomastico sia ritenuto addirittura più significativo del compleanno, a sancire l'importanza della protezione dei santi. Questa cosa mi è sempre sembrata strana perchè mi pareva che ricordare il giorno della nascita fosse più importante che ricordare il motivo cristiano all'origine della scelta del nome, sempre che il nome facesse davvero riferimento ad un santo. 
Non posso evitare di pensare al medioevo, quando il susseguirsi dei giorni dell'anno liturgico era scandito da un lunghissimo elenco delle feste, dei santi appunto. Evidentemente siamo figli di questa cultura. 
E tutto sommato mi viene anche da pensare che non sia poi così sbagliato dare a tuo figlio il nome di una persona che si è distinta per il suo valore o per i suoi insegnamenti. 
In ogni caso, che sia stato un santo o che non lo sia stato, credo possano esserti d'esempio il nome e la storia di chi prima di te ha portato il tuo nome. 
E penso sinceramente che se un giorno mio figlio/mia figlia dovesse chiedermi perchè abbiamo scelto per lui quel nome, vorrei potergli dare un buon motivo, diverso dal "Perchè ci piaceva!", un motivo che lo possa rendere orgoglioso e che comunque lo incoraggi a dare il meglio di sè nel mondo, anche se in realtà, questo dovrebbe succedere indipendentemente dal nome che uno porta.
Voi che ne dite?
Alla prossima,
Sabina
P.s.: ah, a proposito, buon onomastico, Leonardo! =)

4 commenti:

  1. Buon onomastico a tutti e Leonardo...........a me piaceva per alcune personaggi che l'avevano avuto e spero sia piaciuto anche a Leonardo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso sia piaciuto anche a Leonardo e pare che stia riscuotendo grande successo anche qui in America visto che il legame con Da Vinci è chiaro agli scienziati!

      Elimina
  2. Che coincidenza! Sono in Polonia, stamattina ad un incrocio ho visto un'icona di Sant'Antonio e mi sono detto "che strano, chissà se sanno che è il Santo di Padova?!"
    Sicuramente anche qui ci sarà un San Leonardo, ma tradotto in polacco avrà un nome impronunciabile, una serie di consonanti sibilanti e gutturali che non posso riprodurre.
    Buon "omo"!
    Nicola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che qui a San Francisco c'è una chiesa intitolata a Sant'Antonio da Padova? Siamo rimasti sorpresissimi quando l'abbiamo vista...
      Buona Polonia allora! E non perderti a cercare la chiesa di San Leonardo lì... che tanto non serve! ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...