giovedì 20 settembre 2012

Din-don-dan


Le campane vibrano, e il loro suono si spande nell'aria, rimbalza da una finestra all'altra respinto dalla trasparenza dei vetri, e poi sale, scende, e sale di nuovo, attraversando quelle strade di ciottoli grigi, e ripercorrendo, più e più volte, insaziabile, quei vicoli medievali in cui lo sguardo si perde.

In America le campane non scandiscono le ore, nemmeno di domenica. Un suono che mi manca quando sono lì, al di là dell'Oceano, forse perchè il mio orecchio è abituato a sentirle. Ma ora chiudo gli occhi e me le godo tutte... respirando l'aria italiana a pieni polmoni.
Alla prossima,
Sabina
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...