giovedì 23 agosto 2012

Weekend allo Yosemite: il mitico Half Dome

Yosemite Valley
Scopo del nostro weekend allo Yosemite National Park era un cammino forzato di 12 ore almeno, per raggiungere la granitica cima dell'Half Dome che vedete svettare nella foto qui sopra. 
Si tratta della cima più alta dello Yosemite National Park come vi dicevo qualche giorno fa, da cui si possono ammirare le montagne attorno e la valle sottostante da un punto di vista assolutamente eccezionale. 
Vi anticipo che io non ce l'ho fatta ad arrivare lassù sulla cima, ma sinceramente me la sono goduta comunque l'ascesa al monte ventoso. 
Qui a destra vedete la mappa con l'intero percorso: partenza dal Nature Center alla fine della valle, poi via seguendo il percorso del fiume; salita che supera tre cascate, una diversa dall'altra, attraversamento della Yosemite Valley per giungere in fine all'imponente Half Dome
A causa del consistente flusso turistico, specialmente in direzione Half Dome, i ranger del parco si sono ben pensati di organizzare la cosa come segue: viene quotidianamente predisposta una lotteria online che mette in palio 50 permessi giornalieri per accedere all'ultima parte del percorso, che prevede la salita sul dosso della montagna tramite corde fissate alla roccia. 
In alternativa si può prenotare l'ascesa anche cinque mesi prima, cosa che però risulta alquanto proibitiva per noi italiani che non sappiamo cosa faremo neanche dall'oggi al domani! 
Naturalmente per partecipare alla lotteria bisogna pagare 4.50$ a testa e in caso di mancata vincita, questi soldi vanno persi. Ognuno però può chiedere un permesso valido per sei persone in tutto. Noi cervelloni europei abbiamo partecipato alla lotteria e quattro di noi hanno vinto il permesso; quindi saremmo potuti salire sull'Half Dome in 24. Come potete immaginare, dopo il giubilo iniziale, si è cominciato a pensare a come farci dei soldi con questa inaspettata copiosa vincita. E persino la tedesca e il finlandese sono entrati nel nostro perverso meccanismo mentale di stampo prettamente italiano. 
Risultato finale? Non se n'è fatto niente... perchè i furboni parlano, parlano... ma poi alla fine... non combinano niente.
Vi faccio vedere da sotto il tratto finale per cui serviva il permesso: sulla sinistra vedete dei piccoli puntini... non sono puntini, cari miei e non sono nemmeno formichine: sono persone che stanno raggiungendo la cima!  


Ma per rendere meglio l'idea, vi metto un paio di altre foto assai significative... 

Qui a destra vedete le corde da sotto, con il traffico di gente che sale e che scende, in entrambe le direzioni naturalmente. 

Notate la pendenza.

Nella foto che segue, oltre alla pendenza, si nota anche il doppio strapiombo ai lati.

Ecco, ora forse vi  rendete conto di quel che si trattava.
Io al solo pensiero, mi sento mancare... 

Ad ogni modo, sei coraggiosi cervelloni sono saliti comunque, anche se ad un certo punto pioviginava pure. La tedesca e il finlandese hanno anche fatto un doppio giro perchè dopo che erano scesi, era uscito il sole.
Ciò che si vedeva da sopra, era questo. 
Bello sì, quanto vuoi, ma per me questo meraviglioso panorama può rimanere lì dov'è. Io lo lascerò tranquillo e indisturbato. Perchè certe cose, preferisco vederle dall'aereo, comodamente seduta su un sedile fisso, ben allacciata e magari con un bicchiere d'acqua in mano. 
Guardate anche che cosa si può fare sul becco dell'Half Dome
 Non male, no? Basta non pensare al concetto di gravità terrestre... non lì, insomma.
E con questo, vi rimando al prossimo racconto.
Sabina

4 commenti:

  1. oddio, ma si puo' fare senza preparazione atletica?
    in un giorno solo?
    noi ci eravamo fermati in cima alle nevada fall (per poi riscendere dal muir trail), questa cosa delle corde mi mette le vertigini solo a pensarci... pero' mi sono ripromessa di farlo prima di lasciare la california

    e quelli che invece salgono facendo climbing dalla parete verticale li hai visti? sono quelli che poi solitamente si buttano facendo il base jumping

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, esattamente la stessa cosa che ho pensato anch'io :)
      La vista è meravigliosa, ma non è un po' pericoloso se ci sono troppi scalatori inesperti insieme?
      Bellissime le cascate!

      Elimina
  2. mamma mia!!!!!!!!!!!!!
    che posto meraviglioso
    *_*
    però caspita che super-ardua impresa! ...io poi avrei avuto stra paura di quel pezzo con la corda... no, no, ti capisco evviva la vista dall'areo!!!
    :)
    emme

    RispondiElimina
  3. Io ho evitato di salirci, mi sono limitato ad ammirarlo dal basso :)
    E non credo neppure di volerci salire la prossima (eventuale) volta.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...