mercoledì 15 agosto 2012

Lust for Life: l'erba del vicino

Eccoci qui con la settima canzone dei Girls. Penserete ad un errore di battitura: "Forse voleva dire delle Girls"... e invece no, volevo proprio dire dei Girls
Questa band dal nome piuttosto fuorviante è formata infatti da un cantante-cantautore, Christopher Owens, e da un bassista-produttore, Chet JR White, entrambi di sesso maschile. Il primo, un texano naturalizzato californiano e il secondo, proveniente da Santa Cruz, poco più a sud di San Francisco. Non so perchè abbiano scelto di dare questo nome alla loro band ma di girls effettivamente se ne vedono tante in questo video, di vestite e di meno vestite. Ad ogni modo, ascoltiamoli e ciò che vi posso suggerire è di godervi gli scorci cittadini! La canzone, prendetela per quella che è... niente di entusiasmante dal mio punto di vista ma attendo curiosa le vostre opinioni!



Interessanti le parole e ricche di spunti:

Oh I Wish I Had A Boyfriend
I Wish I Had A Loving Man In My Life
I Wish I Had A Father
And Maybe Then I Would Turned Out Right
But Now I'm Just Crazy I'm Totally Mad
Yeah I'm Just Crazy I'm Fucked In The Head
And Maybe If I Really Tried With All Of My Heart
Then I Could Make A Brand New Start In Love With You


Oh I Wish I Had A Sun Tan
I Wish I Had A Pizza And A Bottle Of Wine
I Wish I Had A Beach House
Then We Could Make A Big Fire Every Night
Instead I'm Just Crazy I'm
Totally Mad
Yeah I'm Just Crazy I'm Fucked In The Head


And Maybe If I Really Tried With All Of My Heart
Then I Could Make A Brand New Start In Love With You

Tutto sommato, è una tendenza che abbiamo un po' tutti quella di volere ciò che non abbiamo, di vedere solo ciò che manca e di notare l'erba del vicino, insomma, che è sempre più verde. 
Credo sia nella natura umana il confronto. Non deve però diventare un'ossessione... 
Io credo che il confronto sia anzi un prezioso strumento, che va usato con ponderazione, una motivazione, una spinta a trovare il meglio per noi stessi. Se sentiamo di non avere ciò che vorremmo, forse dovremmo andarcelo a prendere... forse dovremmo fare un passo in più per cercare di ottenere ciò che sentiamo che manca alla nostra vita, con coraggio e fiducia. Tutto sta nel capire di che cosa sentiamo la mancanza, nel riempire i polmoni d'aria con un bel respiro profondo e nel decidersi a cambiare qualcosa, dentro o fuori di noi. 
Non voglio cadere nello scontato, ma è meglio ricordarlo: la vita è solo una; il tempo che abbiamo a nostra disposizione è davvero poco e ogni istante, ogni battito del nostro cuore dovrebbe essere ritenuto un'occasione da non sprecare. Possiamo passare la vita a lamentarci di ciò che non abbiamo, di quello che vorremmo fare, di chi vorremmo essere, ma che senso avrebbe? Non potremmo piuttosto impegnare quel tempo in qualcosa di meritevole che ci permetta di prendere in mano la nostra vita e di migliorarla, restituendoci un'immagine di noi stessi quanto più simile a quella che vorremmo? 
A questo dovrebbe servire il confronto, credo. Non a far nascere la gelosia dentro di noi, ma a far crescere uno spirito positivo e attivo dentro di noi. 
Ci sarà sempre qualcosa che manca, qualcosa che non pensavamo andasse così com'è andata, ma forse avrebbe più senso impegnarsi a cercare le possibilità che abbiamo davanti, vedendo il lato buono delle cose, godendo di ogni minuto che ci viene donato per non avere rimpianti, per essere ciò che vorremmo essere e che possiamo sempre diventare!
Prendo nota anch'io.
Alla prossima,
Sabina   

2 commenti:

  1. Grazie per queste parole...mai come ora mi sarebbero state di aiuto.Un momento difficilissimo per me,ma hai ragione ...bisogna rimboccarsi le maniche per andare a cercarci cio' che ci manca ,ma soprattutto per cercare di essere cio' che vorremmo.
    Ciao!!

    RispondiElimina
  2. Si spesso l'erba le cose degli altri sembrano migliori e che il confronto è un aiuto per avere altri punti di vista ed altri stimoli.
    Comunque non è tutto come sembra e dietro molta della gente che abbiamo intorno e vicino è protagonista di storie di con sofferenza, coraggio, dolore, scelte, difficoltà che l'incontro veloce e superficiale può nascondere.
    Così penso che il confronto deve essere sempre meditato e figlio dell'ascolto (magari di tanta musica)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...